Beagle

Non voglio scrivere una scheda tecnica sulla razza, altezza, peso… Scrivo solo 2 righe per far capire cos’è un Beagle.

Sembra scontato ma è importante: il Beagle è un cane da caccia, non una caccia generica, ma è un cane da pista; è stato selezionato per seguire le tracce della selvaggina, volpe lepre o cinghiale che sia. Il suo lavoro lo sa fare bene, è un cane che vive col naso per terra anche se non è a caccia (forse lui non lo sa) questo  vuol dire che durante la passeggiata riuscirà a scovare qualsiasi cosa di commestibile sia nel raggio di cento metri e ovviamente il più delle volte riuscirà a mangiarlo. Il suo ottimo fiuto non lo usa solo per la caccia ma ovviamente in ogni attività che gli porta vantaggio, quindi soprattutto la ricerca di cibo.


Altra caratteristica della razza è la testardaggine: non è un cane stupido come molti sostengono, ma è stato selezionato per collaborare poco con il cacciatore in quanto l’uomo doveva solo seguire la muta di Beagle per trovare la preda ma i cani lavoravano in totale autonomia quindi prendendo decisioni senza l’intervento del conduttore. È per questo che molti Beagle “non ascoltano”, non sono border collie che sono stati selezionati per eseguire al meglio i comandi impartiti dal pastore. La conformazione della testa e delle orecchie inoltre crea un cono di odore che li “rende sordi” ai richiami in quanto concentrati al massimo sulla pista che stanno seguendo.

Da qualche anno il Beagle sta diventando sempre più un cane da compagnia ma non ha perso le sue caratteristiche di cacciatore, non dimentichiamolo mai.

Lascia un commento